TENDINOPATIA CAPOLUNGO BICIPITE

3 contenuti / 0 new
Ultimo post
COS57
Offline
Ultima presenza: 6 anni 1 mese fa
Iscritto: 04/05/2013 - 18:19
TENDINOPATIA CAPOLUNGO BICIPITE

VI SOTTOPONGO IL MIO PROBLEMA CHE DA TRE MESI MI STA CAMBIANDO LA VITA PER UN AIUTO.
Premesso che faccio allenamento coi pesi da circa 4o anni ne ho 55 ma ho sempre cercato di curare l'aspetto prevenzione per le problematiche che sapevo sarebbe sopravvenute con il tempo ai legamenti tendini etcc...
Ma da tre mesi un problema mi ha cambiato la vita non facendomi piu' frequentare la palestra.
Tralasciando le critiche che potrei fare ai vari ortopedici e ecografi che hanno dato diagnosi diverse e spiegazioni diverse...espongo il problema
Mi sveglio una mattina con una rigonfiamento a palla molto dolorosa nel bicipite destro.
prima spiegazione ortopedica sindrome popye o braccio di ferro, con probabile rottura CLB smentita dalla risonanza magnetica che parla di tendinopatia del CLB.
Nel frattempo prima della risonanza magnetica sopra citata altri dottori mi avevano disgnosticato dopo varie ecografie ,chi rottura del distale brachiale etc.. etcc.
Ora grazie al sito punti trigger sono riuscito a diminuire il dolore mi si e' sgonfiata la palla a livello bicipite anche se rimane teso come se fosse sotto sforzo perenne ma il dolore alla spalla anteriore nell'attaccatura del tendine mi fa impazzire coinvolgendo anche il pettorale,cosi' come un dolore alla zona distale -avambraccio che resta come in trazione.
Purtroppo non sono riuscito ad individuare bene come agire con i punti trigger
Grazie

Italiano
admin
Offline
Ultima presenza: 1 mese 3 settimane fa
Iscritto: 03/03/2009 - 17:51
Salve caro COS57 benvenuto,

Salve caro COS57 benvenuto, in primo luogo complimenti per avere mantenuto l'attivita' fisica con costanza, non e' certamente il caso d fermarsi ora.

La rimando al seguente articolo http://punti-trigger.com/content/il-bicipite

Aggiungerei anche che ci possono essere una serie di fattori concomitanti fra cui lacerazione di tessuti e Punti Trigger nei muscoli della spalla o petto.

La prima cosa da fare in situazioni acute e' comunque un periodo di riposo, specialmente in caso di lacerazion dei tessuti. Se si sospetta lacerazione il massaggio dovrebbe dapprima essere solo gentile e trasversale cioe' a 90 gradi rispetto alla direzione delle fibre muscolari, questo per non allargare lo strappo ma per stimolare l'afflusso sanguigno e quindi accelerare la guarigione.

Inoltre applicazioni locali di argilla verde possono apportare benefici di natura antinfiammatoria e accelerare ulteriormente la guarigione nei casi di distrazione muscolare.

Passata la fase acuta e' invece bene passare al massaggio Punti Trigger profondo.

Inoltre occorrebbe adottare un sistema di esercizi che favorisca l'allungamento del muscolo. Un ottimo sistema che non richiede attrezzatura e' la Tensione Dinamica di Charles Atlas (http://it.wikipedia.org/wiki/Charles_Atlas) che utilizza il concetto di muscolo antagonista (p.es. si lavora il Bicipite mettendolo in opposizione col Tricipite del braccio opposto) e permette la completa estensione del muscolo a differenza dell'allenamento con i pesi che e' limitato dalla direzione della Forza di Gravita'.

Cordiali saluti.

COS57
Offline
Ultima presenza: 6 anni 1 mese fa
Iscritto: 04/05/2013 - 18:19
tendinite CLB

Grazie per la sua esaudiente e veloce risposta.
Mettero' sicuramente in pratica i suoi preziosi consigli.
Cordialita'