Punti trigger ginocchio e piede?

2 contenuti / 0 new
Ultimo post
Maria Vannicola
Offline
Ultima presenza: 10 anni 9 mesi fa
Iscritto: 20/12/2011 - 17:18
Punti trigger ginocchio e piede?

Salve sono una new entry del vs. sito, da 6 mesi soffro in contemporanea di una
fascite plantare al piede dx e di un dolore localizzato nella parte interna del
ginocchio dx più o meno all'altezza della zampa di gallina. Il ginocchio è dolente
alla pressione e si accentua flettendolo per lungo tempo in massima estensione. Ho letto con curiosità l'articolo relativo alla corsa,
io corro a livello amatoriale da oltre 15 anni, i punti dolenti che ho descritto
sono sorti improvvisamente lo scorso luglio dopo aver sollecitato più a lungo la
muscolatura nella corsa. A distanza di due settimane è sorto prima il dolore al
gn e poi la fascite plantare. Ho fatto ecografie ad entrambi le parti, la fascite
risulta ma al ginocchio non è stato trovato nulla di infiammato a carico dei tendini.
Ho smesso di correre da allora per timore di peggiorare la cosa, ho provato a
sostituire la corsa con la bici, ma il dolore al ginocchio si è accentuato.
Attualmente il fisiatra mi ha consigliato il plantare per la fascite e stretching per
il ginocchio, i dolori stanno diminuendo ma con lentezza biblica. Qualche consiglio?

Italiano
admin
Offline
Ultima presenza: 1 mese 3 settimane fa
Iscritto: 03/03/2009 - 17:51
Per il dolore al piede, vanno

Per il dolore al piede, vanno massaggiati prima di tutto i Punti Trigger del polpaccio, (Soleo e Gastrocnemio).

Per il dolore al ginocchio, se dal lato interno anteriore si inizia col massaggio del Vasto Mediale (Quadricipite). Se invece il dolore e' nel lato interno posteriore, allora si lavora sui muscoli Semitendinoso e Semimembranoso (retro della coscia). Sul sito sono presenti articoli specifici.

Attenzione con lo stretching: meglio iniziare solo col massaggio e aggiungere se mai stretching solo in seguito e senza assolutamente forzare, specialmente nel caso del polpaccio e della coppia Semitendinoso-Semimembranoso (per questi ultimi, lo stretch va fatto a ginocchio flesso, non esteso) per non aggravare la tendinite all'inserzione (il tendine e' tirato dai Punti Trigger e la zona di inserzione ossea risulta cronicamente infiammata e dolente).

La bicicletta peggiora il problema del Quadricipite se il sellino e' troppo basso. Il sellino va tenuto piu' alto possibile (ma senza arrivare a dover ancheggiare per pedalare - allora e' troppo alto) in modo da usare i Glutei invece del Quadricipite.

La corsa di fondo fatta col metodo naturale senza usare il polpaccio non crea danni. E' fondamentale rilassare completamente il polpaccio e il piede e correre usando Psoas e Glutei, col baricentro leggermente in avanti e la falcata che si apre all'indietro usando le tecniche descritte nell'articolo sulla corsa naturale. Inoltre e' importante tenere il lato interno dei piedi circa parallelo per non forzare le ginocchia.

Cordiali saluti e un augurio di pronto recupero.